Verso Lazio-Empoli, lo score biancoceleste degli ultimi dieci anni nel giorno della Befana

Verso Lazio-Empoli, lo score biancoceleste degli ultimi dieci anni nel giorno della Befana

Il 2022 della Lazio si aprirà con la sfida allo Stadio Olimpico tra i biancocelesti e l’Empoli. Andiamo a ripercorrere le tappe dello score biancoceleste nel giorno della Befana negli ultimi dieci anni.

Il 7 gennaio del 2012 i biancocelesti perdevano a Siena subendo una pessima sconfitta: la Lazio di Reja cadeva in trasferta contro gli uomini allenati da Sannino. La gara terminò 4-0 in favore dei toscani con le doppiette di Destro e Calaiò.

La sconfitta in Toscana è l’unica subita dalla Lazio in questa giornata ‘speciale’ negli ultimi dieci anni: già dal 5 gennaio 2013 i biancocelesti iniziano ad invertire il trend, battendo in rimonta all’Olimpico il Cagliari per 2-1: decisive le reti di Konko e Candreva, dopo il vantaggio sardo targato Marco Sau.

Il trend positivo è solo all’inizio: il 6 gennaio 2014 la Lazio di Reja batte a Roma 1-0 l’Inter di Mazzarri, grazie alla rete di Miroslav Klose. Il 5 gennaio 2015 vince ancora all’Olimpico: stavolta è la Sampdoria a cadere contro gli uomini di Stefano Pioli, per 3-0. Con le reti di Parolo, Felipe Anderson e Djordjevic, a scandire ancor di più l’esplosione di Felipe Anderson, che impattava rumorosamente su tutta la Serie A.

Il 6 gennaio 2016 è arrivato invece l’unico pareggio di questi dieci anni: all’Olimpico i biancocelesti di Pioli non riescono ad andare oltre lo 0-0 contro il Carpi di Fabrizio Castori. Unico pareggio appunto, perché dal 2017 in poi sono arrivate solamente vittorie.

L’otto gennaio 2017 la Lazio di Inzaghi batte per 1-0 il Crotone guidato da Nicola, grazie alla rete di Ciro Immobile al minuto 90′. Il 6 gennaio 2018 è invece è la Spal a cadere contro la Lazio, grazie ad un pirotecnico 2-5 andato in scena al Paolo Mazza di Ferrara: è una giornata particolarmente speciale per Ciro Immobile, autore di un poker ancora oggi indimenticabile.

Nel 2019 non c’è stata la consueta giornata di Serie A, passiamo così direttamente al 2020: la Lazio di Inzaghi  viene da un cammino incredibile, fatto di risultati utili e una posizione in classifica che non si vede da anni. La tappa del 5 gennaio è Brescia, dove dopo l’iniziale svantaggio targato Balotelli, Ciro Immobile decide di rispondere con una doppietta, portando gli ennesimi tre punti alla Lazio.

Il 6 gennaio 2021, in una grigia atmosfera scandita dagli stadi deserti causa Covid, la Lazio ospita e batte all’Olimpico una Fiorentina in difficoltà, che si rivela comunque un avversario ostico da affrontare: Caicedo la sblocca, Immobile la chiude. A nulla serve il gol di Vlahovic al minuto 88’, il risultato è 2-1 in favore dei biancocelesti.

Negli ultimi dieci anni, il bilancio della Lazio nella giornata della Befana è presto fatto: sette vittorie, un pareggio e una sconfitta. Nelle gare casalinghe i biancocelesti hanno raccolto sei vittorie su sette gare giocate, che sia di buon auspicio per il prossimo Lazio-Empoli!

Related post

Il Messaggero | Lazio, organigramma in bilico

Il Messaggero | Lazio, organigramma in bilico

Resta l’ansia di perdere Luiz Felipe a parametro zero: incontro se- greto…
GdS | Lazio, ora scatta la rivoluzione

GdS | Lazio, ora scatta la rivoluzione

Sarri chiede rinforzi e la società lavora alla rivoluzione. Come riporta La…
TuttoSport | Inter, mossa Luiz Felipe

TuttoSport | Inter, mossa Luiz Felipe

Che l’Inter abbia nel mirino Luiz Felipe ormai non è una novità.…