Tennis, Djokovic non è stato arrestato: vince l’appello sull’espulsione dall’Australia legato alle normative Covid

Tennis, Djokovic non è stato arrestato: vince l’appello sull’espulsione dall’Australia legato alle normative Covid

AGGIORNAMENTO: Come riporta Ansa.it, Novak Djokovic non è stato arrestato: lo hanno detto diverse concordanti fonti del governo australiano e dell’organizzazione degli Open, citate dai quotidiani. The Age e Sydney Morning Herald. Notizie sull’arresto del tennista erano state diffuse da fonti serbe.

Il n.1 del tennis mondiale Novak Djokovic vince l’appello che impugnava il provvedimento di espulsione dall’Australia legato alle normative Covid. Il giudice del tribunale di Melbourne ha: ”annullato la cancellazione del visto” e ordinato al “Governo di pagare le spese legali. Rilascio immediato e restituzione del passaporto per Djokovic”.

Gli avvocati del Governo ribattono: “Il ministro ha il potere personale di espellere il giocatore”. Il ministro dell’immigrazione, Alex Hawke, può ora intervenire personalmente e decidere comunque di annullare il visto per altri motivi, riporta il Guardian. Se ciò dovesse accadere, il caso potrebbe tornare di nuovo in tribunale perché Djokovic rischierebbe di essere bandito dall’Australia per tre anni se il ministro decidesse di annullare nuovamente il visto. Gli Australian Open al via lunedì 17 gennaio e la partecipazione del n.1 del mondo resta così in forse. Lo riporta Ansa.it.

AGGIORNAMENTO: Secondo quanto riportato dal Daily Telegraph, Djokovic è stato arrestato a Melbourne. La linea del governo australiano sembra restare quella di espellere il tennista dal paese nonostante la sentenza del giudice.

Il caso Djokovic ha attirato l’attenzione di tutto il mondo dello sport e non solo. Il tennista, non vaccinato, si era recato in Australia con un visto speciale che lo esentava dalla vaccinazione per poter giocare gli Australian Open. Il governo aveva valutato il visto non valido, cancellandoglielo, e aveva tenuto il tennista serbo in un “limbo” in attesa della decisione ufficiale del Commonwealth. Decisione arrivata da poco, con cui il giudice ha approvato il visto presentato da Djokovic, accettando la tesi dell’esenzione dal vaccino anti-Covid. Adesso le istituzioni dovranno pagare le spese legali e restituire il passaporto al tennista, che quindi potrà disputare il torneo.

Related post

Torino, un calciatore è positivo al Covid

Torino, un calciatore è positivo al Covid

Come comunicato attraverso il proprio profilo Twitter, il Torino di Juric ha…
Capienza ridotta negli stadi, la protesta dei tifosi del Milan nelle prossime due gare casalinghe

Capienza ridotta negli stadi, la protesta dei tifosi…

Il ritorno alla capienza ridotta negli stadi non è andata giù a…
Covid, intesa tra Governo e Regioni sugli sport di squadra: stop se positivo il 35% del gruppo

Covid, intesa tra Governo e Regioni sugli sport…

E’ stato raggiunto un accordo tra Governo e Regioni riguardo il nuovo protocollo…