Mercato Lazio, Vieri consiglia: “Prima di dare via Milinkovic e Luis Alberto ci penserei bene, senza di loro la rosa potrebbe crollare”

Mercato Lazio, Vieri consiglia: “Prima di dare via Milinkovic e Luis Alberto ci penserei bene, senza di loro la rosa potrebbe crollare”

Il mercato in entrata e in uscita della Lazio è entrato nel vivo grazie all’apertura della sessione invernale. Tanti i nomi sulla lista di Sarri e Tare, utili a rinforzare una rosa corta, soprattutto in difesa, e a regalare al tecnico giocatori funzionali al suo gioco. Tuttavia, l’indice di liquidità blocca tutte le operazioni in entrata per la Lazio, che necessita di alcune cessioni per poter intavolare eventuali operazioni. Per questo, si è parlato di un possibile sacrificio di alcuni big, tra cui quello di Milinkovic e Luis Alberto. Quest’ultimo, secondo quanto riportato dalla rassegna odierna del Messaggero, potrebbe essere il papabile partente in casa biancoceleste, con Siviglia e Milan attente interessate. Una sua cessione permetterebbe alla Lazio di andare a operare sul mercato, sostituendolo e puntellando il proprio 11 titolare nonché la panchina. Non è della stessa opinione l’ex biancocelete Christian Vieri, che durante la puntata web televisivo “Bobo Tv”, si è espresso con dissenso in merito ad una eventuale cessione dei due pilastri del centrocampo laziale.

Queste le sue parole:

“Milinkovic-Savic dal vivo è forte forte forte. E anche Luis Alberto, quando entra, ti rendi conto che è un grandissimo giocatore. Prima di dar via questi due, io ci penserei bene. Perché poi la rosa crolla…”

Related post

Il Messaggero | Lazio, organigramma in bilico

Il Messaggero | Lazio, organigramma in bilico

Resta l’ansia di perdere Luiz Felipe a parametro zero: incontro se- greto…
GdS | Lazio, ora scatta la rivoluzione

GdS | Lazio, ora scatta la rivoluzione

Sarri chiede rinforzi e la società lavora alla rivoluzione. Come riporta La…
TuttoSport | Inter, mossa Luiz Felipe

TuttoSport | Inter, mossa Luiz Felipe

Che l’Inter abbia nel mirino Luiz Felipe ormai non è una novità.…