Connect with us

Per Lei Combattiamo

Fiorentina-Lazio, la partita del destino del Sergente: le lacrime, la scelta, il primo gol in A

Published

on

Da 7 anni, ogni volta che Lazio e Fiorentina si incontrano, è inevitabile pensare a Milinkovic-Savic. Il triangolo tra le due squadre e il calciatore ha tenuto banco nella sessione di calciomercato dell’estate 2015 e, alla fine, Sergej scelse la Lazio. Ma ripercorriamo cosa successe quell’estate. Sergej Milinkovic-Savic ha 20 anni ed è reduce dalla vittoria del Mondiale U21 con la Serbia, torneo che lo ha fatto conoscere al grande pubblico e che gli è valso il premio come terzo miglior giocatore della competizione. La Lazio mette gli occhi su di lui e allaccia i primi contatti col calciatore, che poco dopo viene proposto alla Fiorentina, la quale riesce ad accordarsi col Genk, società titolare del suo cartellino. Il 25 luglio 2015, Milinkovic dunque arriva a Firenze, dove conosce subito allenatore e compagni, ma al momento della firma scoppia in lacrime e chiede tempo perché non convinto della destinazione. E’ lo stesso Pradè, ds della Fiorentina, a confermare: “Gli accordi sono stati trovati ma il calciatore ancora vuole prendere tempo. Non possiamo accettarlo, se il calciatore ha altre squadre dietro che vada per la sua strada. Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare, ha parlato anche con ilo mister più volte ma se non è convinto è meglio che prenda altre strade.” Detto fatto, quel pomeriggio Sergej ha lasciato la sede viola ed è partito alla volta di Roma per iniziare la sua avventura in biancoceleste, avventura che dura ormai da sette anni. Milinkovic si è preso la Lazio, diventando molto più di un vice-capitano. Le voci di mercato su una sua possibile cessione si susseguono di anno in anno, ma lui ha sempre scelto di restare, diventando uno dei leader indiscussi della squadra. Con la Lazio ha vinto due Supercoppe Italiane e una Coppa Italia, collezionando fino ad ora 276 presenze, 56 gol e 47 assist: numeri da fuoriclasse. Ironia della sorte, il 9 gennaio 2016, giorno del 116esimo compleanno della Lazio, siglò il suo primo gol in Serie A è proprio contro la Fiorentina, esultando indicando lo stemma come a dire: “Sono orgoglioso della scelta che ho fatto.” Quello è stato l’unico gol contro i viola, chissà se questa statistica potrà cambiare sabato…

Embed from Getty Images

Advertisement

Per Lei Combattiamo

Lazio-Napoli, la società biancocleste ricorda la vittoria contro i partenopei all’Olimpico – VIDEO

Published

on

Tra poco più di 24 ore andrà in scena la sfida di campionato tra Lazio e Napoli. Una gara importante per entrambe le squadre, che vengono da un’eliminazione in Europa League rispettivamente contro Porto e Barcellona. In occasione della sfida dell’Olimpico, la società biancoceleste  ha voluto ricordare la vittoria di misura raggiunta per 1-0 contro i partenopei nel gennaio del 2020. In quel frangente, nella notte in cui i tifosi festeggiavano i 120 anni della squadra, fu il solito Ciro Immobile a colpire per la Lazio, sfruttando un indecisione del portiere Ospina e insaccando da posizione defilata.

Questo il video postato dalla Lazio:

Advertisement

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio)

Advertisement

Advertisement
Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

© 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI