Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA SARRI – “Basta chiacchiere sul mercato, andiamo avanti così. Rapporto diretto con Lotito”

Published

on

Contro l’Atalanta si è vista una buona fase difensiva, cosa è cambiato?

“Domani ci misuriamo su questo aspetto, la Fiorentina ha fatto 29 gol e 81 occasioni create in dieci partite in casa per cui vedremo se siamo davvero cresciuti. La squadra è più corta e compatta quindi spero che la fase difensiva sia migliorata”

Advertisement

Ritiene che questo sia un momento delicato?

“Nelle ultime dodici partite abbiamo solo perso con Inter e Sassuolo per cui ritengo la squadra in crescita e non stiamo attraversando un momento delicato”

Advertisement

Il mercato è chiuso, si aspettava qualcosa?

“La risposta è nella premessa, il mercato ormai è chiuso per cui qualunque discorso si può ritorcere contro la squadra. Dobbiamo fare meglio con questi giocatori e penso sia possibile, io devo tenere fuori la squadra dagli alibi. Mercato chiuso, facciamo meglio di quanto fatto”

Advertisement

Come è l’umore della squadra dopo il pranzo?

“Il pranzo era qualcosa che volevamo fare da tempo, dovevamo fare una grigliata ma poi siamo andati in un ristorante. L’umore in questo momento è buono, ci sta serenità nei rapporti e siamo quindi in un buon momento”

Advertisement

Cosa può dare Cabral a questa squadra?

“Vediamo come potrà aiutarci, lo conosco pochissimo ma all’interno del mio staff ci sta qualcuno che lo ha seguito nonostante il poco tempo. E’ un ragazzo che ha qualcosa in meno a livello di preparazione fisica perchè reduce da un infortunio, è un giocatore esplosivo e resistente con numeri interessanti in accelerazione. Lo abbiamo provato da esterno e farò un tentativo anche da centrale in attacco dove ho anche Felipe Anderson”

Advertisement

Come sta Marusic?

“Oggi si è allenato, aveva avuto un po’ di placche alle tonsille per cui gli è stato dato un giorno di riposo con gli antibiotici”

Advertisement

Ha parlato con Lotito?

“Ci ho parlato qualche giorno fa, il rapporto col Presidente è diretto senza problemi. Scontento? Ho 63 anni e non casco nelle trappole sulla contentezza (ride, ndr)”

Advertisement

Come sta Pedro?

“E’ un ragazzo talmente brillante che appena è tornato sembrava già stare bene, devo decidere se lanciarlo dal primo minuto e farlo giocare a partita in corso”

Advertisement

Novità sul contratto?

“Questa sosta è coincisa col mercato aperto per cui eravamo occupati in altro”

Advertisement

Come si affrontano con questa rosa le prossime sette partite in ventidue giorni?

“Pensiamo a quella di domani che è molto tosta, poi alle altre sei. Domani è difficilissima, il rendimento in casa della Fiorentina parla chiaro come i numeri del loro attacco. Serve concentrazione, loro sono molto violenti nell’approccio alla partita. Bisogna concentrarci su questo, vediamo l’evoluzione poi, chi sarà stanco, chi sarà disponibile o no per le prossime gare. Troveranno spazio 18 giocatori”

Advertisement

Come sta Stefan Radu e come procede il recupero di Acerbi?

“Francesco sta ancora lavorando a parte con i medici e penso che nel giro di qualche giorno potrebbe tornare a lavorare con noi, martedì o mercoledì farà comunque un altro controllo. Stefan invece sta piuttosto bene, si è fermato per una decina di giorni ma è tornato in linea con come lo avevo lasciato”

Advertisement

Come sta Kamenovic?

“Deve risolvere dei problemi burocratici per cui ha avuto un paio di giorni di permesso”

Advertisement

Ha parlato con Basic?

“Aveva il viso bianco (ride, ndr). Ieri era in campo con noi, l’episodio è stato brutto ed era un po’ scosso. Succede a chiunque di rimanere scossi quando ti viene puntata una pistola”

Advertisement

Per Lei Combattiamo

Lazio-Napoli, la società biancocleste ricorda la vittoria contro i partenopei all’Olimpico – VIDEO

Published

on

Tra poco più di 24 ore andrà in scena la sfida di campionato tra Lazio e Napoli. Una gara importante per entrambe le squadre, che vengono da un’eliminazione in Europa League rispettivamente contro Porto e Barcellona. In occasione della sfida dell’Olimpico, la società biancoceleste  ha voluto ricordare la vittoria di misura raggiunta per 1-0 contro i partenopei nel gennaio del 2020. In quel frangente, nella notte in cui i tifosi festeggiavano i 120 anni della squadra, fu il solito Ciro Immobile a colpire per la Lazio, sfruttando un indecisione del portiere Ospina e insaccando da posizione defilata.

Questo il video postato dalla Lazio:

Advertisement

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio)

Advertisement

Advertisement
Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

© 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI